Rottura dei rapporti familiari, nel caso Cincimino la Corte europea dei diritti dell’uomo condanna l’Italia per violazione dell’articolo 8 della Convenzione

Strasburgo, 23 maggio 2016 – Con la sentenza Cincimino c. Italia del 28 aprile 2016, la C.E.D.U. ha accertato la violazione dell’articolo 8 della CEDU (diritto al rispetto della vita familiare), a causa del mancato riesame delle condizioni psicologiche della ricorrente ai fini della valutazione delle sua idoneità genitoriale nell’ambito di una procedura volta a stabilire … Continua a leggere

Il grave sfruttamento dei braccianti in agricoltura all’attenzione della Corte europea dei diritti dell’uomo

Strasburgo, 29 aprile 2016 – Il 9 settembre 2015, la C.E.D.U. ha comunicato il caso CHOWDURY e altri c. Grecia. I quarantadue ricorrenti di nazionalità bangladese lamentano la violazione dell’articolo 4 della Convenzione che vieta la riduzione in schiavitù, in quanto le loro condizioni di lavoro nella raccolta delle fragole di Manolada costituirebbe un lavoro … Continua a leggere

Nel caso CASARIN Amelia c. Italia l’intermobilità compartimentale è ora al vaglio della Corte europea dei diritti dell’uomo

Strasburgo, 18 febbraio 2016 – Con comunicazione del 16 dicembre 2016, la Corte europea dei diritti dell’uomo (d’ora in poi C.E.D.U.) ha informato il Governo italiano che la signora Amelia CASARIN ha presentato ricorso il 24 dicembre 2012 (n. 4893/13), eccependo la violazione dell’articolo 1 del Protocollo n. 1 (diritto alla tutela dei propri beni), … Continua a leggere

Dal 1° gennaio 2016 un nuovo formulario per presentare un ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo

Strasburgo, 23 dicembre 2015 – Dal 1° gennaio 2016, data in cui entrerà in vigore il nuovo Regolamento della C.E.D.U. e in particolare la modifica apportata all’articolo 47, per la presentazione di un ricorso si dovrà utilizzare un nuovo modello di ricorso, che sarà disponibile sul sito della C.E.D.U. , e ciò a partire da … Continua a leggere

Nel caso Bondavalli c. Italia la Corte europea dei diritti dell’uomo accerta la violazione dell’articolo 8 della Convenzione e ora le giurisdizioni interne sono chiamate a far rispettare il diritto di visita del padre non affidatario

Strasburgo, 20 novembre 2015 – Con sentenza del 17 novembre 2015 la C.E.D.U. ha deciso il caso Bondavalli c. Italia, accertando la violazione dell’articolo 8 della Convenzione che garantisce il diritto al rispetto della vita privata e familiare. Il caso riguarda l’impossibilità del pieno esercizio del diritto di visita da parte del ricorrente, padre non … Continua a leggere

Con il caso De Tommaso c. Italia la Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo esaminerà le misure di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza

Strasburgo, 23 gennaio 2015 – Il 25 novembre 2014, la Seconda Sezione della C.E.D.U. ha deciso di rimettere il caso De Tommaso c. Italia davanti alla Grande Camera. La pubblica udienza è stata fissata per il 20 maggio 2015 e in quell’occasione i Giudici di Strasburgo esamineranno le misure di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza … Continua a leggere