La Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità costituzionale dell’articolo 630 del c.p.p. perché non conforme ad una sentenza definitiva della CEDU

Verona, 14 aprile, 2011 – Segnalo che la Corte Costituzionale con la sentenza n. 113 del 4 aprile 2011 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 630 del codice di procedura penale, nella parte in cui non prevede un diverso caso di revisione della sentenza o del decreto penale di condanna al fine di conseguire la riapertura del processo, quando ciò sia necessario, ai sensi dell’art. 46, paragrafo 1, della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, per conformarsi ad una sentenza definitiva della Corte europea dei diritti dell’uomo.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: