Reazione del Segretario Generale del Consiglio d’Europa in seguito all’espulsione di un cittadino tunisino da parte delle autorità italiane

Strasburgo 18 dicembre 2008 – Il Segretario generale del Consiglio d’Europa Terry Davis è intervenuto ieri criticando l’operato delle autorità italiane riguardo alla vicenda del cittadino tunisino Trabelsi. Qui di seguito il contenuto del suo intervento, apparso sul portale del Consiglio d’Europa:

”Sono molto contrariato dalla decisione presa dall’Italia, il 13 dicembre scorso, di estradare Mourad Trabelsi in Tunisia. Le autorità italiane hanno espulso questo cittadino tunisino benché la Corte europea dei Diritti dell’Uomo abbia chiesto loro non di farlo. Esistono reali timori che Trabelsi venga torturato, ha dichiarato il Segretario generale il 17 dicembre. La Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo e la Corte, che è incaricata della sua applicazione, costituiscono i pilastri del sistema di tutela dei diritti umani di cui l’Europa si serve da sessanta anni. Non capisco perché le autorità italiane non abbiano tenuto conto della ragionevole richiesta della Corte” ha aggiunto.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: